Torna indietro   forum.alfaclub.it > PRESENTAZIONI - COMUNICAZIONI - SONDAGGI > COMUNICAZIONI

COMUNICAZIONI Qui le comunicazioni che riguardano il forum: consigli, opinioni, critiche, ecc.

cChatBox - AlfaChattisti
Benvenuto! - Se sei nuovo apri un topic in "PRESENTAZIONI" e parlaci di te - Si consiglia di non usare la chat per richieste tecniche.
Caricamento... Attendere Prego...
Caricamento
Lista Utenti...


Discussione chiusa
 
Strumenti discussione Modalità visualizzazione
  #1  
Vecchio 25-07-2008, 00.53.40
scafnapoli scafnapoli non è connesso
Cuore Sportivo 8C
 
Data registrazione: 19-06-2008
Residenza: Napoli
Messaggi: 2,401
Predefinito La Revisione

Le auto devono essere tenute in condizioni tali da garantire la sicurezza e da contenere il rumore e le emissioni nocive entro i limiti stabiliti dalla legge (articolo 79 del Codice della strada). Per questo, devono essere sottoposte a revisione a scadenze prefissate (articolo 80).

Dal primo gennaio del 2000, anche in Italia le revisioni rispettano le norme comunitarie: la prima verifica deve essere effettuata quattro anni dopo la prima immatricolazione, le successive ogni due anni.

Il termine entro cui deve essere effettuata la prima revisione è determinato dal mese in cui è stata rilasciata la carta di circolazione (e non dall'ultimo numero della targa come avveniva in passato). Se l'auto è stata reimmatricolata, le date da prendere in considerazione sono l'anno di prima immatricolazione e il mese in cui è stata rilasciata la nuova carta di circolazione.

Il termine per le revisioni successive, invece, è determinato dal mese in cui è stato eseguito il controllo precedente.


Dove andare.

Per far revisionare l'auto ci si può rivolgere agli uffici provinciali del Dipartimento trasporti terrestri (Dtt, la ex Motorizzazione) oppure a una delle oltre 4700 officine private autorizzate dallo stesso Dipartimento insieme con la Provincia.

Se la macchina non è stata controllata da parecchio tempo o se comunque non si è sicuri che sia in condizioni tali da passare la revisione, è possibile chiedere all'officina autorizzata di effettuare una verifica preliminare (spesso a pagamento).

Al termine della revisione, il Dtt o l'officina autorizzata consegnano un talloncino autoadesivo da applicare nell'apposito spazio della carta di circolazione.

Il tagliando porterà la dizione "revisione regolare" nel caso l'auto abbia superato la revisione. Sull'etichetta sarà scritto "revisione ripetere" se, invece, l'esame ha avuto esito sfavorevole, e dopo un mese bisognerà ripetere i controlli. Se, infine, sull'autoadesivo è scritto "revisione ripetere - sospeso dalla circolazione", il veicolo potrà circolare solo in giornata, per andare dal meccanico a una velocità non superiore ai 40 km/h, e nel giorno in cui dovrà sostenere il nuovo esame.

Nei centri della Motorizzazione, la revisione costa 45,00 euro, da versare sul conto corrente postale n° 9001 intestato a Dipartimento trasporti terrestri, Diritti, Roma; nelle officine private abilitate costa invece 45,00 euro più Iva (54,00 euro), più 9,00 euro per diritti Dtt e altri 1,70 per il bollettino di conto corrente potale, per un totale di 64,70 euro. Presso queste ultime, in compenso, si evitano code: è possibile prenotare, anche per telefono. In ogni caso, la prenotazione non vale per circolare anche oltre il termine entro il quale la revisione avrebbe dovuto essere effettuata: chi prenota per una data successiva al termine rischia le stesse sanzioni di chi circola con un veicolo non revisionato.

Il numero delle officine abilitate varia di continuo (normalmente, aumenta). Anche il nostro elenco (fornito dal Dtt), verrà aggiornato periodicamente.


Cosa controllare.

Una revisione effettuata come impone la legge è composta da ben 60 controlli, che richiedono almeno 20 minuti. Se il test dura di meno, quasi certamente l'operatore non lo ha svolto in modo serio, per cui non avrete alcuna garanzia che la vostra vettura sia sicura, per cui avrete sprecato i soldi necessari per effettuare la revisione e non potrete dimostrare a un eventuale acquirente che l'auto è in buone condizioni.

Ecco un riassunto delle parti principali che è necessario controllare per sapere se la vettura è in regola:

- efficienza dei sistemi frenanti
- stato meccanico e gioco dello sterzo
- stato e funzionamento dell'impianto elettrico
- stato e funzionamento di assi, ruote, sospensioni e pneumatici
- stato della carrozzeria (presenza di ruggine, danni al parabrezza)
- funzionalità avvisatore acustico e cinture di sicurezza
- impianto di scarico, con analisi dei gas emessi
- efficienza e regolazione fari
- numero del telaio, con verifica dell'identità del veicolo


Sanzioni.

Chi viene colto a circolare senza aver sottoposto il proprio veicolo a revisione viene punito con una multa e con il ritiro della carta di circolazione, che viene spedita all'ufficio del Dtt (Dipartimento trasporti terrestri, la ex Motorizzazione) competente sul luogo in cui è stata accertata l'infrazione e restituita soltanto dopo il superamento dell'esame, che in questi casi deve avvenire per forza al Dtt (dal 1° gennaio 2002 i veicoli con carta di circolazione ritirata non possono più essere revisionati in un'officina privata).

Se la violazione viene accertata in autostrada, il mezzo viene subito preso in consegna dal carro attrezzi. Se, invece, il fatto avviene sulle altre strade, si può portare l'auto da soli fino a un luogo privato indicato dal conducente e riportato sul verbale seguendo l'itinerario più breve.


Fonte Quattroruote.it
Discussione chiusa

Strumenti discussione
Modalità visualizzazione

Regole di scrittura
Non puoi postare nuovi argomenti
Non puoi postare repliche
Non puoi postare allegati
Non puoi editare i tuoi post

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum


Questa pagina è stata caricata alle: 16.58.57.

Powered by vBulletin® Version 3.7.0
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Copyright © 2008 Alfaclub.it Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale.